Dohány utcai zsinagóga

La Grande Sinagoga di via Dohány

La Sinagoga di via Dohány, essendo la piú grande in Europa e la seconda al mondo, é uno dei siti  turistici piú visitati di Budapest. La costruzione della Sinagoga fu terminata nel 1859  in stile moresco, ed é in grado di accogliere fino a 3000 persone da sedere.

Il tempio venne progettato dall’architetto tedesco Ludwig Förster ( 1797-1863), professore dell’Accademia di Vienna. La zona sacra dell’interno venne decorato da un famoso architetto ungherese Frigyes Feszl ( 1821-1884), che progettó anche Il Vigadó di Budapest. Durante i lavori Il capomastro fu Ignác Welchselmann (1828-1903) che dopo la sua morte lasció tutti i suoi beni all’ Istituto dei Ciechi

La Sinagoga venne inaugurata ufficialmente il 6 settembre 1859. La grandezza della Sinagoga é di 1200 m2, le torri alte 44 m, posti da sedere 1497 per gli uomini nella navata centrale, e  1472 per le donne sopra le gallerie. La Sinagoga é stata costruita nel quartiere ebraico dove tutt’ora abitano molti ebrei, ed é una Sinagoga Neologa

La memoria dell’Olocausto é fortemente legato al vecchio quartiere ebraico. Durante la seconda guerra mondiale la via Dohány si trovava sul perimetro del ghetto. Nel giardino della Sinagoga vennero sepolti piú di 2600 cadaveri, morti durante il periodo del ghetto.

La Sinagoga é visitabile tutti i giorni, tranne il sabato e le feste ebraiche.

Oltre al culto religioso al interno organizzano anche programmi culturali e concerti.